RAPPORTO ONU SULLA SITUAZIONE IN MALI

Pubblichiamo il Rapporto dell'ONU sulla situazione in Mali datato 22 settembre 2014. (Forti anche di altre esperienze ....in Africa.... ci vengono un pò i brividi e ci auguriamo con tutte le nostre forze che questo sia l'Ultimo rapporto....e non il primo di una serie....!!)

/res/site104700/res900508_RAPPORTO-ONU-SEPTEMBRE-2014.pdf

ACCORDI DI PACE IN MALI

Dopo circa un anno e mezzo dallo scoppio della crisi in Mali che ha visto il Paese occupato per più della metà del territorio da forze che si sono abbandonate a violenze di ogni tipo ed ai successivi eventi che hanno visto infine la Francia intervenire a fianco delle FF.AA del Mali assistiamo alla liberazione delle due Regioni del Nord del Paese (Tombouctou e Gao) mentre a kidal si mantiene una situazione del tutto "particolare". In questo contesto vengono sottoposti dal mediatore burkinabé gli Accordi preliminari di Pace che infine il governo ad interim maliano sottoscrive.
Rinviando a tutti i documenti già pubblicati nella pagina precedente pubblichiamo qui gli Accordi medesimi ed alcuni comunicati, documenti e prese di posizione dela società civile e politica maliana che, in stragrande maggioranza, si è espressa cntro la firma di quegli Accordi.

Come sempre l'elenco dei documenti con il link al quale poterli scaricare in PDF:

1) ACCORDI DI PACE 

2) /res/site104700/res795119_CNAS-E-ADPS-IT-PDF.pdf  DICHIARAZIONE CNAS E ADPS

3) /res/site104700/res795120_ISSA-N-DIAYE-ITALIANO-PDF.pdf

4) /res/site104700/res795121_LETTERA-APERTA-DI-BISSI-ITALIANOPDF.pdf

5) /res/site104700/res795122_MP22-SU-ACCORDI-ITAL.PDF

6) /res/site104700/res795123_SADI-ITALIANO-SU-ACCORDI-PDF.pdf

7) /res/site104700/res795124_SEKOU-ACCORDI-E-APOLOGIA-BANDITISMO-INTERNAZIONALE-IT-PDF.pdf

8) /res/site104700/res795125_APPELLO-A-YELE-PDF.pdf




Aggiungo qui un video sempre fatto in casa.... con immagini ed audio dell'intervista rilasciata dalla presidente dell'associazione in occasione della promozione della "Settimana per la Pace ed il cambiamento in Mali" a Roma e nella quale ha cercato di demistificare il classico stereotipo che i media in occidente ripetono ad ogni occasione quando trattasi d'Africa: guerra civile/etnica. Ha cercato anche di spiegare le vere motivazioni del conflitto in Mali e la vera natura del movimento terrorista che ha dato avvio al conflitto e che spesso qui confondiamo con una presunta rappresentanza del popolo Tuareg, cosa assolutamente falsa. La situazione che ancora oggi l Mali è costretto a vivere a KIDAL ci ha dato purtroppo ragione!!  Buona visione ed ascolto!!









CHE GIORNO E'? .......

IL NOSTRO AUGURIO PER IL NUOVO ANNO.........

Nell'augurare a tutti coloro che ci visitano....un felice Buon Anno rinviamo al post ed al messaggio in esso pubblicato su FB per tutti i nostri simpatizzanti, per chi ci sostiene e sopratutto per il nostro Mali e per tutto il popolo maliano......

Grazie!! E ancora Buon Anno!!